É necessario che la propria casa sia dotata di accorgimenti adeguati per contrastare eventuali tentativi di intrusione da parte di malintenzionati o ladri occasionali . Per questo motivo, l’azienda 3M Tecnofer propone una serie di porte blindate adatte ad ogni esigenza e ad ogni tipologia di casa.

Porte blindate personalizzate

Accompagnare il cliente nella selezionezione

3M Tecnofer è specializzata nella progettazione e costruzione di porte blindate personalizzate e portoncini blindati da esterno, offrendo alla clientela una vasta gamma di proposte che possono essere selezionate in base alle esigenze e/o preferenze personali. La produzione include:

  • Porte Blindate Cieche, che hanno sostituito i tradizionali portoncini in legno o  alluminio. L’evoluzione di questo tipo di porta poggia il suo vantaggio su una struttura in acciaio che consente di essere rivestita con pannellature di vario genere .
  • Porte Blindate Vetrate, progettate con strutture rinforzate capaci di sostenere pesi e spessori importanti dati dai vetri anti crimine – antiproiettile ,  unitamente a serrature slim per ridurre lo spessore dei montanti ed aumentare la superficie vetrata.
  • Porte Blindate Fiancoluce e Sopraluce, ad anta singola o doppia anta  con singolo o doppio fianco laterale in versione cieca o vetrata. Nella versione vetrata, la porta disporrà di vetri certificati anti crimine e/o anti proiettile.
  • Porte Blindate di Design, di ultima generazione con telaio a cerniere a scomparsa . Ideali a personalizzazioni Materiche come  pietra, metallo, ceramica, lamiere nere e legno ecc.
  • Porte Blindate a Bilico, per gli ingressi importanti . Ora con telaio a taglio termico che permette di ridurre il problema della condensa grazie ad un termo-inserto che va a dividere in due parti il telaio in acciaio.

É sempre possibile richiedere una consulenza per farsi aiutare dai consulenti di 3M Tecnofer che garantiranno le soluzioni migliori per il cliente.

Progettazione

Come vengono realizzati i prodotti?

Le porte blindate di 3M Tecnofer rientrano tra la gamma di prodotti di alta sicurezza , grazie alla progettazione del battente a singola o doppia lamiera con rinforzi verticali : per contrastare i tentativi di effrazione , sono di fatto consigliate come porte d’ingresso le  porte blindate composte da battente, telaio e controtelaio in acciaio. Tra gli altri dispositivi di protezione , anche le tapparelle blindate e le inferriate di sicurezza 3M Tecnofer sono la risposta più sicura ad eventuali atti di effrazione alle finestre .

Come scegliere una porta blindata?

Pratici consigli da parte degli esperti

Ogni casa necessita di un sistema di sicurezza su misura, ecco perché c’è bisogno di molta accortezza nel momento in cui si sceglie un componente  così fondamentale della propria abitazione.

Per capire il grado di sicurezza che una porta può garantire, si deve controllare la sua classe di antieffrazione, che può arrivare fino a 6. Dunque, quanto più è alto il numero, maggiore sarà la protezione. Prima di essere messa in commercio, ogni porta blindata deve superare una serie di prove: test dinamici con  apparecchiature che  simulano dei tentativi di effrazione e test reali con utensili comunemente utilizzati per le effrazioni .In base ai risultati che si ottengono, si stabilisce il livello di resistenza della porta in questione. Solo infissi di alta qualità vengono messi a disposizione della nostra clientela!

5 consigli pratici per scegliere la miglior porta blindata

Scopriamo i 5 consigli pratici per scegliere la miglior porta blindata per la propria casa.

1- Attenzione alle classi antieffrazione

Come accennato poco più sopra, per le porte blindate esistono sei differenti classi di sicurezza, che indicano il grado di resistenza  che possono sopportare. Queste classi vengono attribuite ai differenti modelli sottoponendo questi ultimi a dei tentativi reali di intrusione, ed indicano la resistenza delle porte blindate agli attacchi.

La Classe 1 riunisce le porte blindate con un grado di sicurezza basso, adatte a resistere a ladri improvvisati e sprovvisti di strumenti, per cui è indicata per proteggere luoghi poco importanti.

La Classe 2 è indicata per resistere a scassinatori poco esperti che usano cacciaviti o tenaglie, per cui anche in questo caso la sicurezza è piuttosto bassa.

Le porte blindate di Classe 3 sono più resistenti, anche a ladri maggiormente esperti e che usano strumenti come il piede di porco, ideali per proteggere appartamenti condominiali , abitazioni uni o plurifamiliari , villette. 

La Classe 4 è provata per resistere a scassinatori esperti muniti di seghe, trapani o accette, per cui ne fanno parte porte blindate idonee a proteggere ville isolate o contesti particolari.

Le Classi 5 e 6 rappresentano le porte blindate che garantiscono sicurezza, hanno un grado di antieffrazione molto alto e sono adatte a resistere anche a ladri professionisti con attrezzature sofisticate.  Sono indicate per negozi, gioiellerie, banche o ambienti militari.

2- Anche la serratura è un componente importante

Un altro consiglio utile quando si deve scegliere una porta blindata è quello di guardare sempre la serratura che i differenti modelli montano.

I catenacci comandati dalla serratura possono essere  tre, cinque oppure sette punti di bloccaggio e, ovviamente, aumentando i punti, cresce anche la sicurezza garantita. Le migliori serrature devono  avere come dotazione delle piastre anti trapano sul lato esterno e dei speciali defender a protezione del cilindro.

Inoltre, è molto importante scegliere delle porte blindate che abbiano una serratura con blocco anti card, ossia che non possano essere aperte inserendo una lastra radiografica , che è un metodo di apertura molto comune , nel caso in cui non siano state date le mandate di chiave. 

Il cilindro deve essere di alta sicurezza, anti strappo, anti bumping e anti manipolazione. Tutti i cilindri di sicurezza sono forniti con delle Card identificative per le eventuali duplicazioni delle chiavi.

3- Il marchio

Quando si deve scegliere un elemento così importante come una porta blindata, è bene affidarsi solo ad aziende produttrici affidabili, professionali e certificate come 3M Tecnofer. E’ necessario che le porte siano conformi alle normative di legge in vigore, che sia assicurata l’assistenza dopo l’acquisto e che ci sia una garanzia valida sul prodotto.

4- Il prezzo

Un altro consiglio riguarda il prezzo delle porte blindate, perché se si vuole un prodotto di qualità, che garantisca la sicurezza richiesta e resista nel tempo ad intemperie e ad eventuali tentativi di furto, bisogna diffidare del modelli economici. Infatti, molte  porte blindate a basso costo sono di importazione, quindi non conformi alle leggi del nostro paese e per le quali non è garantita alcuna assistenza o costruite con materiali di scarsa qualità per contenerne il prezzo finale.

5- L'estetica

Non scordiamo poi che la porta è il primo impatto che ha chi visita casa nostra. Per cui, è consigliabile scegliere una porta blindata che si addica all’esterno della nostra casa, oppure alle porte delle abitazioni vicine.

Il pannello esterno è sicuramente la parte più visibile da fuori, per cui può essere scelta di un colore abbinato alla vernice esterna della casa, quello interno invece può essere personalizzato in base agli interni dell’abitazione. 3M Tecnofer offre infnite  soluzioni per personalizzare la porta scelta!