Come funziona il bonus 75% per la sostituzione dei serramenti

Il bonus 75% per la sostituzione dei serramenti rientra nell’iniziativa del governo italiano volta all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Si tratta di un incentivo fiscale introdotto a gennaio del 2022 e recentemente esteso fino al 31 dicembre del 2025.

Consente di beneficiare di una detrazione fiscale del 75% per le spese sostenute per vari interventi di eliminazione delle barriere architettoniche, tra cui appunto i serramenti.

Nello specifico questo incentivo fiscale è dedicato alla sostituzione di vecchi serramenti per consentire la massima accessibilità e visitabilità in edifici sia pubblici che privati, non solo a persone con disabilità e/o agli over 65.

Questa iniziativa è molto importante, perché ha come obiettivo la creazione di ambienti privi di ostacoli e quindi facilmente fruibili da tutti, senza alcun impedimento.

In questo articolo vedremo quindi come funziona il bonus serramenti 75% più nel dettaglio.

 

Quali sono i requisiti per ottenere il bonus serramenti al 75%

La circolare dell’Agenzia delle Entrate n.23 del 23 giugno 2022 ha chiarito alcuni dettagli relativi ai bonus edilizi e specifica inoltre che possono beneficiare delle agevolazioni fiscali: “persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni, gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale, le società semplici, le associazioni tra professionisti e i soggetti che conseguono reddito d’impresa” indipendentemente dalla presenza o meno di disabili nell’unità immobiliare o nell’edificio oggetto degli interventi.

Tutti coloro che intendono usufruire del bonus al 75% devono documentare le spese sostenute, dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2025, per interventi di sostituzione dei serramenti di edifici già esistenti (sono quindi escluse tutte le spese per edifici in fase di costruzione), finalizzati al superamento e all’eliminazione delle barriere architettoniche.

Come funziona l’agevolazione fiscale al 75%

L’agevolazione fiscale al 75%, usufruibile grazie al bonus barriere architettoniche, come abbiamo visto si applica anche alle spese sostenute per la sostituzione dei serramenti.

Questa detrazione va ripartita tra gli aventi diritto in 5 quote annuali di pari importo ed è calcolata su una spesa totale non superiore a:

  • 50.000 Euro per edifici unifamiliari o unità abitative indipendenti, collocate all’interno di edifici plurifamiliari, aventi uno o più accessi autonomi;
  • 40.000 Euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che fanno parte di edifici composti da un minimo di due a un massimo di otto unità;
  • 30.000 Euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che fanno parte di edifici composti da più di otto unità.

Quali caratteristiche devono avere i serramenti per ottenere il bonus 75%

Per ottenere il bonus fiscale del 75% i nuovi serramenti devono rispettare specifici parametri ed avere determinate caratteristiche tecniche, tra cui:

  • i meccanismi di apertura e chiusura di porte e finestre devono essere facilmente manovrabili e accessibili;
  • le ante dei serramenti devono poter essere movimentate esercitando una pressione non superiore agli 8 kg;
  • le maniglie delle porte di ingresso devono essere posizionate ad un’altezza compresa tra 85 e 95 cm da terra;
  • le finestre devono avere maniglie o sistemi di comando per l’apertura e chiusura posizionati tra i 100 e i 130 cm da terra;
  • lo spigolo vivo della traversa inferiore delle ante apribili deve essere opportunamente sagomato o protetto per non causare infortuni;
  • la soglia delle porte deve essere ribassata a pavimento ed avere un’altezza massima di 2,5 cm;
  • il passaggio delle porte interne deve avere una larghezza minima di almeno 75 cm.

Le caratteristiche sopra elencate sono valide per varie tipologie di serramenti come tapparelle, avvolgibili, porte interne ed esterne, portoni d’ingresso e portefinestre.

Il bonus 75% per la sostituzione dei serramenti è un’occasione da prendere al volo per rinnovare l’abitazione, per aumentarne il suo valore e per rendere ogni spazio abitativo accessibile a tutti, grazie all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Il consiglio però è quello di rivolgersi ad aziende specializzate, onde evitare di incappare in problemi difficili da affrontare, a causa delle complicate procedure previste dalle normative vigenti per ottenere le agevolazioni fiscali.

3MTecnofer, azienda padovana leader nel settore dei serramenti e della protezione della casa, fornisce un servizio a 360° a chi intenda usufruire del bonus al 75% per la sostituzione dei serramenti.

Il team di 3MTecnofer penserà a tutto: dalle consulenze alla progettazione, dalla produzione alla posa in opera dei serramenti, fino al rilascio dei documenti di conformità e all’assistenza post vendita.

Contattaci per avere più info da 3MTecnofer sul bonus 75% per la sostituzione dei serramenti e sulle condizioni di vendita.

Vi comunichiamo che la nostra azienda sarà chiusa per le Festività Natalizie

dal 23 Dicembre al 1° Gennaio

Buone Feste da 3M Tecnofer!