È il momento di cambiare gli infissi e non sai come procedere? Hai sentito parlare di diversi Bonus ma non fanno che crearti confusione? Ti diamo una mano noi!

3MTECNOFER-SERRAMENTI-BLINDATI

Nonostante il nuovo Superbonus del 110% – relativo al decreto Rilancio del 18 luglio , presenti un profilo normativo interessante, esso prevede un numero di requisiti talmente alto e impone così tante restrizioni che un’intera fetta di richiedenti viene esclusa da questa possibilità per via della mancanza delle suddette condizioni . Cosa fare allora?

Affidati a 3MTecnofer per cambiare la porta di ingresso e le finestre, senza dover sottoporre la tua abitazione ad interventi eccessivamente invasivi e di difficile gestione.

Noi di 3MTecnofer offriamo, grazie alla Cessione del Credito Ecobonus, lo sconto in fattura del 50% . La nostra azienda, nata nel 1976 è specializzata nella realizzazione di porte blindate personalizzate , chiusure blindate esterne e serramenti . La nostra esperienza è la prima garanzia per la vostra scelta 

L’agevolazione che vi proponiamo si riferisce alle spese derivate dagli interventi di riqualificazione energetica, alla quale appartiene anche la sostituzione delle finestre e delle porte d’ingresso.

SuperBonus del 110%: solo a certe condizioni

SuperBonus del 110%: lo abbiamo già introdotto. Un’idea importante e sicuramente vantaggiosa, considerando che ci permetterebbe di intervenire nella nostra abitazione quasi a costo zero. 

Dove sta la limitazione?

Il problema sono i vincoli che vengono imposti: bisogna infatti garantire un miglioramento energetico pari ad almeno due classi. Questa transizione va inoltre dimostrata attraverso il possesso di uno specifico attestato di Prestazione Energetica (abbreviato APE) che si ottiene solamente se rilasciato da un tecnico specializzato. Inoltre, nel caso di condomini, il Bonus va naturalmente concordato con tutto il palazzo, il che a volte può risultare problematico. Ad esempio il proprietario di una villetta unifamiliare che intendesse sostituire la porta di ingresso e i serramenti, dovrà effettuare anche la coibentazione delle pareti esterne mediante cappotto e/o la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale mediante impianti a condensazione, con pompa di calore o cogenerazione , considerati interventi trainanti . Il cliente potrà avvalersi della facoltà di detrarre il 110% della spesa in quota parte in 5 anni o richiedere la cessione del credito alla propria banca o cedere il totale della spesa ai propri fornitori che in fase di contratto potranno accettare o meno . 

3MTECNOFER-SERRAMENTI-BLINDATI

Cessione del Credito: Finestre e porte di ingresso al 50%

Quello che la nostra azienda vi offre è prima di tutto una promessa: accettare la vostra proposta di Cessione di Credito. Con un fornitore, e questo non è sempre garantito.

Ma come funziona veramente questa Cessione? Soprattutto al giorno d’oggi è infatti importante informarsi con attenzione.

Il Decreto Crescita (DL. 19 maggio 2020, n. 34) prevede che il richiedente abbia diritto ad una detrazione del 50% delle spese a cui si è sottoposto per sostituire i propri infissi. Il soggetto può decidere se ricevere immediatamente uno sconto che verrà applicato alla fattura, come alternativa alla compensazione in dieci rate annuali.

Ora, quel che effettivamente succede è che il fornitore incaricato si trova a sostenere diversi costi che hanno a che vedere con l’espletazione delle pratiche che derivano dall’esposizione finanziaria così come il rischio di incasso. Ed è così che all’improvviso ci ritroviamo a dover ripensare lo sconto precedentemente promesso del 50%, che ovviamente non possono essere accollati all’azienda fornitrice.

È per questo che 3MTecnofer vede nella rivalutazione la via d’uscita che soddisfa le esigenze di entrambe le parti; questa soluzione da’ da un lato a noi la possibilità di applicare lo sconto alla tua fattura, e a te concede il taglio immediato che hai richiesto.

Ci teniamo infine a sottolineare che nel caso venisse utilizzato l’Ecobonus – Piano Casa (che prevede appunto la detrazione del 50%), la nostra azienda si impegna ad offrirvi UN PAGAMENTO RATEIZZATO DELLA RESTANTE PARTE. Questo può avvenire in rate diluite fino ad un massimo di 60 mensilità.