Alla scoperta delle grate di sicurezza: i più diffusi elementi di protezione su misura

Le grate di sicurezza, conosciute anche come inferriate, sono barre in acciaio o in ferro che si installano su finestre e portefinestre per proteggere le abitazioni.

Sono costituite, generalmente, da aste verticali parallele, unite e distanziate da barre orizzontali, in numero variabile a seconda delle dimensioni del vano da proteggere.

Le inferriate sono definite sistemi di sicurezza passivi, perché hanno lo scopo di impedire fisicamente l’accesso agli intrusi e sono allo stesso tempo un deterrente.

Le grate, oltre ad essere uno degli elementi di protezione più diffusi, rappresentano anche una parte fondamentale delle decorazioni edilizie, uniscono quindi l’estetica alla funzionalità.

Le inferriate di protezione sono sempre realizzate su misura, per adeguarsi alle dimensioni e alla struttura delle finestre e delle porte da proteggere.

In commercio si trovano tantissime tipologie di inferriate personalizzabili nel colore, nella forma e nell’apertura.

In base alle diverse esigenze estetiche e di sicurezza dello spazio abitativo nel quale saranno inserite, si andranno a scegliere quelle più adatte.

Come scegliere la giusta inferriata?

Proteggere la propria casa dai malintenzionati è una priorità, è quindi fondamentale optare per delle inferriate che garantiscano resistenza, solidità e anche una gradevole estetica.

Prima di tutto si deve prendere in considerazione la posizione dell’abitazione (se isolata o meno) e le sue caratteristiche strutturali, sulla base delle quali la scelta si indirizzerà verso una classe di resistenza più o meno elevata (catalogata da 1 a 6).

Per garantire un livello di protezione ottimale, una grata di alta qualità deve essere corredata, per legge, da una certificazione antieffrazione, che viene rilasciata al superamento di rigorosi test.

L’inferriata di sicurezza, per svolgere la sua funzione di protezione, deve perciò avere delle caratteristiche:

  • la distanza tra le sbarre non deve permetterne la flessione con una leva;
  • la sezione dei profili metallici deve essere adeguata e non piegarsi, se sollecitata;
  • gli spazi fra muratura e struttura metallica non devono essere presenti per evitare che le sbarre vengano scardinate;
  • la serratura delle grate di sicurezza deve essere preferibilmente a cilindro europeo, la più sicura.

Tipologie delle grate di sicurezza

Esistono essenzialmente due tipologie di inferriate: fisse e apribili.

  • Le grate di sicurezza fisse, sono installate direttamente sui muri perimetrali delle porte e delle finestre. Possono avere forma diritta o bombata: quest’ultime hanno la funzione di dare movimento alla facciata dell’edificio e di consentire l’inserimento di vasi o piante per abbellire i balconi.
  • Le inferriate apribili sono studiate per permettere l’affaccio verso l’esterno e a loro volta si dividono in due macro categorie: a battente e a scomparsa.
    Tipologia a battente: ha un’anta apribile verso l’esterno o verso l’intero e può essere installata tra persiane e finestra o viceversa.
    Tipologia a scomparsa: è caratterizzata da un sistema di apertura a scorrimento e all’apertura la grata viene raccolta in un cassonetto, risultando quindi completamente invisibile.

Questa ha voluto semplicemente essere una panoramica per avere un’idea generale di come potenziare la sicurezza delle nostre abitazioni.

Sul mercato si trova un’infinita gamma di questi prodotti, ma se vogliamo ottenere un risultato ottimale che fornisca la massima protezione e allo stesso tempo renda più elegante la nostra casa, dobbiamo individuare un’azienda solida con anni di esperienza nel settore che sia sinonimo di garanzia e serietà professionale.

Contattaci per scoprire le grate di sicurezza su misura firmate 3M Tecnofer.

Vi comunichiamo che la nostra azienda sarà chiusa per le Festività Natalizie

dal 23 Dicembre al 1° Gennaio

Buone Feste da 3M Tecnofer!