Il Glossario della porta blindata

Una porta blindata è sinonimo di sicurezza per la tua casa. Nonostante la sua installazione può essere gravosa, avendone una eviterete il rischio di visite di malintenzionati che ne approfittano della vostra assenza per entrare in casa.

Cercheremo di capirne le parti essenziali dandovi questo glossario della porta blindata.

Alluminio: è uno dei materiali utilizzati per il rivestimento esterno. Resistente a qualsiasi tipo di agente atmosferico, è ideale per la parte di porta che da’ all’esterno. Disponibile liscio o con dei disegni e finiture da scegliere su un ampio catalogo.
Anta: in acciaio zincato, pressopiegata e irrigidita da elementi di rinforzo che vengono saldati su quello che è l’elemento mobile della porta blindata. Al suo interno troviamo il gruppo di chiusura, essa può essere di dimensioni standard o fatta su misura a seconda delle esigenze
Antieffrazione: secondo la normativa ENV 1627/30 la porta viene sottoposta a test che serve a capire il grado di resistenza ai tentativi di scasso. Ogni produttore invia a un laboratorio specializzato 2 campioni da testare, dopo prove specifiche viene assegnata una classe di resistenza dalla 1 alla 6.
Apertura porta blindata con scheda: è possibile solo se la porta è chiusa ma non a chiave. La tecnica prevede di inserire una scheda di plastica tra porta e telaio, la si fa scivolare verso la serratura. Si incontrerà lo scrocco che si disinserisce tirando leggermente a sé la porta. La porta si può definire blindata solo dal momento in cui viene chiusa a chiave.
Battuta a pavimento: detta anche soglia a pavimento, é in alluminio e le guarnizioni della parte inferiore si chiudono a pressione. Questo tipo di guarnizioni sono utili per le porte che danno all’esterno perché più della soglia mobile riesce a difendere da acqua e aria provenienti dall’esterno.
Boiserie: rivestimento della parete adiacente alla porta con legno, alluminio , ceramica ecc.
Bumpking: è una tecnica di apertura applicabile per il cilindro europeo. Si può utilizzare questa tecnica con una chiave a battito o con uno strumento elettronico che permette l’immediata apertura dei cilindri di tipo economico.

3MTECNOFER-PORTEBLINDATE-VETRATE-MODERNE

Cantiere: la porta da cantiere è una porta con scarsa protezione anti scassinamento.
Condominio: la porta da condominio non è esposta alle intemperie, ecco perché è spesso rivestita in semplice laminato.
Certificazione CE: essa è rilasciata in seguito a dei test fatti in laboratori per definire il grado di permeabilità ad acqua e aria e di isolamento acustico che la porta permette.
Cilindro europeo: è la parte più importante della porta, esso si apre attraverso una chiave che ha incise su di sé delle lavorazioni che permettono di aprire esclusivamente la porta per cui quella chiave è stata progettata. Per la riproduzione c’è bisogno di una scheda che verrà consegnata al momento della richiesta della duplicazione.
Codolo: è la variante del cilindro europeo, la porta dalla parte interna può essere aperta da una comoda manopola che dovrà essere solo girata.
Defender: è ciò che protegge il cilindro dai tentativi di effrazione.
Deviatori: aumentano i punti di chiusura della porta. Sono scatole che contengono i catenacci che vengono azionati dalla serratura
Falso telaio: é la parte in acciaio che viene fissata alla parete e a cui si fissa il telaio vero e proprio. È importante che i due aderiscano perfettamente.
Fianco luce: è la finestratura fissa che può trovarsi su uno o due lati del portone blindato. È possibile anche la finestratura, con una lastra di vetro Anticrimine centrale o il sopraluce, se l’apertura è sulla parte superiore.
Incontro elettrico: è il sistema più semplice ma poco sicuro che permette l’apertura del portone dal citofono.

Torna in alto

Vi comunichiamo che la nostra azienda sarà chiusa per le Festività Natalizie

dal 23 Dicembre al 1° Gennaio

Buone Feste da 3M Tecnofer!