Porte basculanti blindate: la scelta per una casa davvero protetta a 360°

Come ogni punto di accesso alle nostre case, anche l’entrata dei box auto e dei garage, merita le dovute attenzioni per quanto riguarda la protezione da visite indesiderate.

Il basculante per garage o portone basculante blindato è la tipologia di serramento più diffusa, soprattutto per le abitazioni di tipo residenziale.

Si tratta sostanzialmente di una serranda che si apre verso l’alto e questo sistema di apertura, grazie a molle o contrappesi, rende fluido e semplice il movimento anche se la porta è di grandi dimensioni.

Vediamo quali sono le differenze tra i due sistemi:

  • Portone basculante con contrappesi: quando la porta viene sollevata manualmente, i contrappesi scorrono verso il basso e sollevano il basculante, senza sforzi da parte di chi effettua la manovra.
  • Portone basculante a molle: ogni volta che il portone viene chiuso la molla si allunga, mentre si accorcia quando si apre; in questo modo, essendo le molle sempre in trazione, l’apertura e la chiusura sono molto facilitate.

Oggi però si scelgono sempre più spesso sistemi di apertura motorizzati, non solo per la praticità, dal momento che si può accedere al box rimanendo comodamente all’interno dell’auto, ma anche per la sicurezza, in particolar modo se dal garage si accede direttamente all’abitazione.

Per quanto concerne la protezione dalle effrazioni, le porte basculanti possono essere anche blindate, per aumentare considerevolmente il livello di sicurezza degli edifici.

Come tutti gli infissi blindati anche i basculanti sono catalogati sulla base delle classi di sicurezza antieffrazione, prestabilite dalla norma europea EN 1627, che stabilisce sei classi antieffrazione, che vanno da 1 a 6 in ordine crescente di resistenza allo scasso e quindi del livello di sicurezza.

Per le abitazioni private la classe di sicurezza maggiormente utilizzata è la 3 o la 4.

Questa tipologia di porta può anche essere coibentata, attraverso l’inserimento nella struttura che la riveste, di lastre in materiale isolante sia termico che acustico.

La gamma di materiali usati per la realizzazione dei basculanti è molto ampia, ma il materiale più utilizzato per queste porte è l’acciaio, poiché garantisce una lunga resistenza nel tempo e non necessita di costante manutenzione.

Oltre al livello di resistenza e di sicurezza, quando si sceglie una porta basculante, non si deve di certo trascurare l’aspetto estetico.

In commercio si trovano portoni dal design accattivante che si possono scegliere in abbinamento agli altri infissi della casa.

Grazie alla personalizzazione dello stile, dei materiali, del colore e delle finiture, le porte basculanti possono essere quindi inserite in qualsiasi tipo di architettura, dalla più tradizionale alla più contemporanea e la scelta più ad hoc aumenterà anche il valore dell’immobile.

Ma come destreggiarci quando abbiamo la necessità di installare questo fondamentale elemento di protezione e decoro per le nostre abitazioni?

Una risposta adeguata la possiamo trovare solamente rivolgendosi ad aziende leader nel settore che ci accompagneranno, passo dopo passo, verso la realizzazione di una porta basculante resistente nel tempo, altamente performante in materia di sicurezza e che possa aumentare lo charme della nostra casa.

Non dimentichiamo di valutare la serietà, la professionalità e la competenza dello staff che si prenderà cura del nostro progetto, dopo tutto stiamo affidando nelle loro mani la possibilità di vivere serenamente nelle nostre dimore.

Contattaci per scoprire le porte basculanti blindate su misura firmate 3M Tecnofer.

Vi comunichiamo che la nostra azienda sarà chiusa per le Festività Natalizie

dal 23 Dicembre al 1° Gennaio

Buone Feste da 3M Tecnofer!