Serramenti nuovi: quali scegliere?

I serramenti sono sicuramente uno dei componenti più longevi nelle nostre case. Da sempre il materiale più usato, dato che si trovava facilmente in natura, era il legno.

Il legno è, per l’appunto, un prodotto delle nostre foreste, e fino a qualche decennio fa non esistevano problemi di approvvigionamento. Finestre, Portoni, Ponti e strutture di varia natura, venivano costruiti con questo materiale e, ancora oggi, sono in bella mostra nei vecchi palazzi storici, nei vecchi castelli o nei casali di campagna. Con l’avvento dei nuovi materiali di costruzione, delle normative sempre più stringenti e un’aumentata sensibilità verso un’economia eco – sostenibile, e -non ultima- la selvaggia deforestazione delle foreste, negli ultimi decenni sono aumentate le proposte alternative di materiali idonei alla costruzione delle finestre.

ladri in casa

Le finestre in Pvc

La sigla Pvc significa “polivinile di cloruro” che è un polimero termoplastico che, una volta riscaldato ad elevate temperature, diventa lavorabile e dalla cui estrusione si ottengono i profili che compongono telaio e anta in base alle sezioni progettate.

In base alle prestazioni richieste sono disponibili diverse misure suddivise da pareti che ne determinano le camere. All’interno dei profili vengono inseriti dei profili in acciaio per dare rigidità e resistenza strutturale al serramento . Il profilo nasce bianco ma sono disponibili delle speciali pellicole colorate o simil-legno. Ferramenta e vetro sono componenti comuni alle altre tipologie di infissi. 

Il vantaggio del pvc è che ha un rapporto qualità – prestazioni e prezzo molto convenienti.  Anche la manutenzione praticamente nulla ne ha decretato il grande successo negli ultimi anni.

Le finestre in Legno e Legno-Alluminio

Come abbiamo detto nella nostra introduzione, il materiale che da sempre rappresenta bellezza, calore e armonia è il legno. I primi serramenti erano costruiti in legno massello per poi passare alla tecnica del legno lamellare a strati. Ciò per garantire maggiore stabilità e lavorabilità dei profili

I maggiori costi, a causa dei numerosi cicli di produzione e la manutenzione periodica, hanno determinato una sensibile diminuzione della domanda soprattutto nella fase di sostituzione di vecchi infissi. 

La soluzione ideale per chi ama il legno e le sue caratteristiche uniche è quella di optare per la versione legno- alluminio. In pratica, la parte interna della finestra è in legno lamellare con essenze a scelta, mentre la parte esterna, esposta agli agenti atmosferici, è rivestita da un sottile profilo di alluminio laccato nelle tinte ral o con effetto legno. 



3MTECNOFER-serramenti-alzante-scorrevole-ottone-brunito-residenza-forte-carlo-felice-archea-associati-3_project_big-tecnoblind

Le finestre in Alluminio a taglio termico

Anche l’alluminio, come il pvc, viene prodotto per estrusione. Rispetto ai vecchi serramenti dei nostri uffici o capannoni nei quali i profili erano a taglio freddo, cioè senza alcun tipo di isolamento interno, i nuovi serramenti presentano al loro interno un nucleo di materiale plastico, fibra di vetro o nuovi materiali ad alto isolamento che consentono una notevole riduzione della trasmittanza tra i profili.

I vantaggi dell’alluminio a taglio termico di ultima generazione sono senza dubbio la possibilità di produrre serramenti anche di grandissime dimensioni senza rischi di cedimenti strutturali e la vasta gamma di profili anche minimali per la produzione di grandi serramenti.

In tutti i casi, i vetri isolanti oltre la ferramenta sono componenti fondamentali per un serramento di qualità. 

Cosa scegliere?

Premesso che la scelta è un fattore personale determinato dal tipo di abitazione, del suo contesto, dai propri gusti  e, ovviamente, dal budget di spesa, potremmo dire che la tendenza nelle sostituzione dei serramenti negli appartamenti in condominio è per il Pvc, materiale che potrà garantirvi ottime prestazioni termiche a costi contenuti. La scelta sul mercato è molto ampia con prezzi  a volte molto diversi tra i vari fornitori. 

Per gli amanti del legno che non vogliono rinunciare al calore, al tatto e alla bellezza di un prodotto naturale, consigliamo la soluzione legno- allumino.

I trend del momento

La nuova tendenza nella progettazione di nuove costruzioni come ville o villette bifamiliari vede spesso fori di grandi dimensioni come scorrevoli o ante singole a battente molto grandi. In molti di questi casi, architetti e progettisti preferiscono inserire infissi minimali per dare grande importanza alla superficie vetrata. Naturalmente, la scelta obbligata non potrà che ricadere sui profili in alluminio a taglio termico. 

3MTecnofer, divisione Habitat mette a disposizione una gamma di soluzioni che spaziano dal Pvc al legno-alluminio fino all’alluminio minimal. Servizio di consulenza, progettazione e posa in opera certificata.

Torna in alto

Vi comunichiamo che la nostra azienda sarà chiusa per le Festività Natalizie

dal 23 Dicembre al 1° Gennaio

Buone Feste da 3M Tecnofer!